sabato 21 settembre 2013

I supercibi per la mente


Anche quest’anno il Premio Empty Cages viene consegnato a una personalità che si è particolarmente distinta per il suo contributo intellettuale e pratico volto a migliorare il  rapporto tra umani e animali.

Il vincitore per il 2013, indicato da Melanie Joy, è il Prof. Neal D. Barnard, ricercatore americano e promotore di una alimentazione sana e consapevole.
Il Prof. Barnard ha messo a punto un programma alimentare innovativo per proteggere il nostro cervello dalle malattie degenerative e per rafforzare la memoria. Di fatto, con alimenti esclusivamente vegetali.

La consegna del Premio avverrà sabato 5 ottobre alle ore 18,30 presso la Sala Commissione di Palazzo Marino (Piazza della Scala 2, Milano) alla presenza di Valerio Pocar, garante per la Tutela degli Animali del Comune di Milano e di Chiara Bisconti, Assessora al benessere, qualità della vita, sport e tempo libero, risorse umane, tutela degli animali, verde e arredo urbano.

Luciana Baroni, geriatra, neurologa e nutrizionista, introdurrà l’autore  in videoconferenza da Washington e presenterà il volume di Barnard, I super cibi per la mente (Ed. Sonda).

La conferenza è gratuita e aperta al pubblico. Vi aspettiamo numerosi.

4 commenti:

Sara ha detto...

Buongiorno dottoressa,
complimenti per il lavoro di divulgazione che sta facendo. Mi sono avvicinata a una dieta a base vegetale per problemi di salute e dopo aver letto "the China Study". Ho poi scoperto che anche in Italia ci sono sforzi per condividere le conoscenze in tal senso e ne sono molto sollevata. Il sito "vegpyramid" è molto utile.
Le scrivo anche perchè sono interessata al suo libro di ricette "la cucina dietEtica", in particolare cerco una conferma che le ricette siano studiate in modo da contenere pochi grassi e zuccheri(i miei libri le ricette vegane sono ricche di grassi aggiunti). Immagino sia così, ma sul sito della casa editrice non ho trovato informazioni al riguardo.
Grazie se potrà rispondermi!

dr. Luciana Baroni, MD ha detto...

le ricette sono state realizzate includendo basse quantità di olio e altri grassi e anche per quanto riguarda lo zucchero dove presente le quantità sono state contenute.

cordiali saluti

Sara ha detto...

Grazie, l'ho acquistato ed è davvero un libro ben fatto, complimenti!
Saluti

laura vivarelli ha detto...

salve dottoressa mi chiamo laura e da anni soffro di disturbo bipolare sono stata vegetariana per anni e vegana per uno, da poco ho reintrodotto nella mia dieta il pesce vorrei chiederle un pò di cose potremmo sentirci via mail??? vorrei essere seguita da lei visto che è neurologa nutrizionista il mio indirizzo e-mail è laura.vivarelli@sspsistemi.it grazie in anticipo